Milan e Maldini ancora insieme "Felici per il rinnovo"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"Contenti di poter programmare un futuro sempre vincente", ha detto il dt rossonero

MILANO (ITALPRESS) - Alla fine la tanto attesa fumata bianca è arrivata. A pochi minuti dalla scadenza del contratto, Paolo Maldini, uscendo dalla sede del Milan, ha confermato l'avvenuto accordo per il tanto atteso prolungamento: "È tutto a posto, all'ultimo abbiamo rinnovato - ha detto ai giornalisti presenti fuori da Casa Milan -. Siamo contenti di essere qui e della stagione. Siamo contenti di programmare un futuro sempre vincente. Come sarà il Milan? Adesso vediamo, c'è tempo. Siamo partiti un po' in ritardo ma recupereremo. Sono felice, anche se non si vede sono molto felice". L'annuncio ufficiale dovrebbe slittare in mattinata (da capire anche la durata che potrebbe essere biennale), ma poco importa, quel che conta per i tifosi (molto preoccupati negli ultimi giorni) è che la squadra di dirigenti che tanto determinante è risultata per la conquista dell'ultimo scudetto vada avanti. Un sorriso, quello di Maldini, che ha chiuso una giornata lunga ed estenuante, con il direttore tecnico e quello sportivo, Frederic Massara, arrivati in ufficio intorno alle 11, dove ad attenderli c'erano le bozze provenienti da New York con le ultime correzioni sui contratti.

Nel primo pomeriggio Massara è poi partito per Rimini, dove era tra gli invitati alla cerimonia di apertura del calciomercato, lasciando Maldini in sede insieme ai suoi legali, con i quali si è trattenuto fino a tarda serata per limare gli ultimi dettagli. Quelli decisivi che hanno portato alla firma. Il Milan di Maldini va avanti, e il mercato può finalmente iniziare.

- foto Image -

(ITALPRESS).

xh1/ari/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli