Milan-Fiorentina 1-0: il colpo di Leao lancia il Diavolo

Che sarebbe stata una partita complicatissima, per pressione e caratteristiche dell’avversario, lo si aveva previsto. Il Milan, però, vince con merito, creando e sbagliando tanto. Alla fine, è il suo miglior giocatore, Rafael Leao, a deciderla. Davanti a un San Siro euforico finisce 1-0.

PRIMO TEMPO – Il Milan ci prova da subito, ma si vede annullare un gol a Theo Hernandez. Poi i rossoneri rischiano poco, a parte una grande occasione per Igor, ma creano anche poco: a parte un gol divorato da Giroud non si registrano particolari occasioni per i ragazzi di Pioli che si fanno vedere spesso dalle parti di Terracciano ma senza mai trovare l’ultimo passaggio.

SECONDO TEMPO - Il Milan parte ancora forte: al 47’ Brahim parte in contropiede, allarga per Giroud che da dentro l’area, di prima serve Leao. Il portoghese, tutto solo, dal dischetto, calcia alto, facendo disperare i compagni. Poi nei 5 minuti seguenti il Milan ha altre due occasioni nitide, prima con Kessie, poi con una solita sgroppata di Theo. Poi il Milan schiaccia la Fiorentina ma non trova più la via del tiro in porta. Sono anzi i viola ad avere la miglior occasione, con Artur che costringe Maignan all’ennesimo miracolo della sua stagione. Poi arriva lui, il più atteso, il miglior marcatore stagionale del Milan: Rafael Leao sblocca la partita con il suo decimo gol in campionato e fa impazzire San Siro. Nei minuti seguenti, compresi i 4 di recupero, non succede nulla. Il Milan vince. Il Milan allunga, momentaneamente sull’Inter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli