Milan, gli obiettivi di Ibrahimovic: rinnovo e Mondiale in Qatar

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Una solo partita, trenta minuti giocati. E un gol, alla Lazio, il 12 settembre scorso. L'inizio di stagione di Zlatan Ibrahimovic è stato in salita, il problema al tendine d'Achille gli ha fatto saltare 5 partite e non gli permetterà di rispondere alla chiamata della Svezia, che l'avrebbe voluto con sé per gli impegni in vista di Qatar 2022. ​ 40 anni, che ha festeggiato ieri, il numero uno rossonero si è accorto che deve ascoltare il suo corpo, ogni piccolo segnale che manda. Solo così può evitare conseguenze peggiori e giocare con continuità.

SENZA FINE - Gestirsi è diventata la parola d'ordine, anche perché la fame è sempre la stessa, così come la voglia di giocare ed essere decisivo. Di finire la carriera non se ne parla, Zlatan ha una doppio obiettivo: il rinnovo con il Milan di una stagione, fino al 2022, e il Mondiale in Qatar del dicembre dell'anno prossimo. Poi si vede come dirigente, ma ci sarà tempo per pensarci. Ora conta solo il campo e il ritorno dall'infortunio. Nelle prossime due settimane lavorerà per essere al top contro l'Hellas Verona, il 16 ottobre, e con il Porto, tre giorni più tardi, una partita che il Milan deve vincere per restare in corsa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli