Milan, Ibrahimovic corre verso il ritorno: obiettivo 2023, con vista sull'Europa

Ogni tanto lo ricorda sui social. Così, giusto per scongiurare il rischio che qualcuno possa dimenticarlo. Zlatan Ibrahimovic c'è e lavora con in testa l'obiettivo di tornare in campo per alimentare le vittorie del suo Milan. Una squadra cresciuta negli ultimi anni e tornata al vertice anche grazie al suo aiuto: "Smettere di giocare? Non ci siamo ancora. Ho una grande passione per il mio gioco. Il giorno in cui rallenterò, voglio che le persone intorno a me siano oneste e dicano che sto rallentando, e allora sarò realista", ha ribadito in un'intervista alla Cnn. Oggi, il lavoro di recupero dopo l'intervento al ginocchio sinistro procede secondo le tabelle di marcia.

VISTA 2023 - Lo stop previsto per il gigante svedese al momento dell'operazione era di 7-8 mesi. Monitorato con costanza dallo staff rossonero, non appena i parametri torneranno quelli precedenti allo stop Zlatan potrà tornare in gruppo. Le previsioni guardano a gennaio 2023, così da sfruttare al meglio anche la pausa Mondiale per tornare a disposizione di Stefano Pioli pronto all'uso per una seconda parte di stagione che già promette scintille. Prima di lavorare di nuovo con la squadra, Ibra continuerà con il piano di recupero, dividendosi anche tra corsa e lavori con il pallone. La carica non manca, le motivazioni nemmeno. Se il Milan centrerà il risultato giusto nella sfida contro il Salisburgo, in Champions League, a febbraio saranno di nuovo ottavi di Champions. E la prospettiva ingolosisce un po' tutti.