Milan, Juventus e l'ipotesi di scambio tra Bernardeschi e Romagnoli: chi ci guadagna?

Francesca D'Amato
·2 minuto per la lettura

Certe trattative fanno dei giri immensi e poi ritornano. Non si smette mai di accostare un giocatore ad una specifica squadra e questo è proprio il caso di Alessio Romagnoli e Federico Bernardeschi. Tante sono state le ipotesi fatte su i due calciatori: l'attaccante bianconero è rientrato più volte nelle idee di mercato del Milan e al contrario, il difensore rossonero è stato un pallino fisso della Juventus. Ora la storia si ripete, ma questa potrebbe essere la volta giusta per giungere ad una conclusione. Entrambi sono in scadenza al 30 giugno 2022 e l'attuale stagione non sta dando loro soddisfazioni individuali. Potrebbe essere il momento di cambiamenti?

Federico Bernardeschi, Juventus | Jonathan Moscrop/Getty Images
Federico Bernardeschi, Juventus | Jonathan Moscrop/Getty Images

Logicamente, è ancora troppo presto per fare dei calcoli. Parlare di strategie sia in ambito Juventus che Milan è abbastanza avventato. C'è l'indecisione riguardante la panchina bianconera e inoltre i due club devono far fronte alla realtà finanziaria e progettuale. Iniziando da Bernardeschi, l'attaccante non ha trovato lo spazio necessario e non è riuscito a confermarsi con la Juventus come ha fatto con la Fiorentina. Una nuova avventura potrebbe restituire all'azzurro fiducia e serenità. C'è solo un problema: il suo ingaggio è di circa 4 milioni di euro e il Milan, con la situazione economica mondiale, potrebbe mollare l'affare. Per quanto riguarda Alessio Romagnoli, la Juventus guadagnerebbe un grandissimo difensore, uno dei più sottovalutati di sempre. Se Giorgio Chiellini dovesse ritirarsi, il giovane originario di Anzio troverebbe spazio nel folto reparto difensivo bianconero. Ma è pur vero che Bonucci, De Ligt, Demiral e il rientro di Rugani potrebbero ostacolare la titolarità di Romagnoli.

Mino Raiola | Alexander Hassenstein/Getty Images
Mino Raiola | Alexander Hassenstein/Getty Images

Perciò, quale potrebbe essere la soluzione? Ci pensa Mino Raiola.. o almeno è solo un'ipotesi del procuratore sportivo. Si pensa ad uno scambio alla pari, senza troppi conti e supplizi. Giusto da sistemare qualche valutazione in base alle proprie necessità. Sarebbe una risoluzione semplice ed efficace che non causerebbe problemi a nessuno dei due club. Ma come detto in precedenza, è solo e soltanto un'ipotesi. Il Milan e la Juventus devono comunque iniziare a pensare al futuro dei due calciatori.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.