Milan, la verità sul colpo Nunez: tra il fattore Mendes e la richiesta del Benfica

·1 minuto per la lettura

E' partito il conto alla rovescia verso quella che può diventare una svolta epocale nella storia del Milan. Elliott, dopo aver risanato i conti e ridato dignità e credibilità a un marchio tra i più importanti al mondo, è pronto a passare la mano al fondo del Bahrein Investcorp. I tifosi rossoneri ora sognano in grande e vogliono tornare a recitare un ruolo da protagonista sia in Italia che in Europa. Inevitabilmente questo processo dipenderà da come la nuova proprietà lavorerà sul mercato perché il Milan è una squadra forte ma con poche individualità in grado di fargli fare il salto di qualità.

Ascolta "Milan, la verità sul colpo Nunez: tra il fattore Mendes e la richiesta del Benfica" su Spreaker.

SOGNO NUNEZ- Botman e Origi saranno, in ordine di tempo, i primi due colpi del nuovo corso rossonero. Operazioni iniziare sotto la guida di Elliott ma che Maldini e Massara concluderanno nonostante il passaggio a Investcorp. L’idea resta quella di fare un grande colpo in attacco, un numero 9 che possa scatenare l’entusiasmo della tifoseria. Il nome giusto potrebbe essere quello di Nunez, crack uruguaiano classe 1999. Il Benfica ha già fatto partire l’asta grazie al lavoro del suo nuovo agente Jorge Mendes che ne sta parlando con diversi club della Premier League. Il Manchester United è in pressing e vuole offrire circa 75 milioni per assicurarselo, il Milan dovrà capire nelle prossime settimane se entrare o meno in corsa. I buoni uffici con Mendes potrebbero favorire l’apertura di una vera e propria trattativa. Nunez e il Milan si erano sfiorati due anni fa, Maldini e Massara stravedono per l’ex Almeria. Al momento poco più di una suggestione, in futuro chissà…

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli