Milan, le pagelle di CM: Ballo-Tourè non convince, male Kessie. Che partita di Tonali!

·2 minuto per la lettura

Milan-Inter 1-1

Tatarusanu 7: il protagonista a sorpresa del derby: straordinario nel neutralizzare il secondo rigore calciato da Lautaro. Sicuro anche nelle uscite, un'ottima prestazione complessiva.

Calabria 6: Perisic non fa mai lo stesso movimento e non è facile da controllare. Davide prova a pressare alto, corre per tre e si propone anche in fase offensiva. Carismatico.

Kjaer 6,5: costringe Dzeko a girare a largo dall'area di rigore. Sa quasi sempre dove andrà a finire il pallone e questo gli permette di sopperire a un evidente dislivello a livello dinamico con le punte nerazzurre. Sicurezza.

Tomori 6,5: solita prestazione attenta, Lautaro gli scappa solo in un paio di circostanze, è sempre il primo ad alzare la linea difensiva.

Ballo-Touré 5: l'errore commesso in occasione del secondo rigore concesso all'Inter non è da giocatore professionista. Si volta di spalle con Darmian che stava arrivando come un treno, poi lo stende con un intervento goffo. Il salvataggio sulla linea non rivaluta del tutto la sua prestazione. (dal 1' st Kalulu 6,5: salva, con un doppio intervento, il Milan su un rigore in movimento di Vidal al 30' del secondo tempo. Ha personalità da vendere quando si spinge in fase offensiva)

Tonali 7: si esalta con i ritmi alti della prima frazione, vincendo diversi duelli e 'pulendo' molti palloni. Tatticamente perfetto. (dal 25' st Bennacer 6,5: impatto molto positivo sulla partita. Alza il pressing e trova un paio di verticalizzazioni intelligenti su Ibrahimovic e Rebic)

Kessié 5: si innamora del pallone e regala il primo rigore all'Inter. Molti errori dal punto di vista tecnico, cestina una occasione macroscopica nel finale sparecchiando a lato a tre metri da Handanovic. Distratto.

Brahim Diaz 5,5: forse gli mancano i riferimenti, forse paga una direzione di gara troppo all'inglese ma nel primo tempo combina pochissimo. (dal 13' st Saelemaekers 6,5: è l'uomo che fa cambiare marcia al Milan nella seconda parte del secondo tempo. Trema ancora il centrato con Handanovic battuto)

Krunic 6,5: grande lavoro sopratutto in copertura su Brozovic al quale non concede il tempo di ragionare. Il nazionale bosniaco fa il suo con ordine e dinamismo. (dal 38' st Bakayoko sv),

Leao 5,5: impegna Handanovic in una sola occasione. Si intestardisce in un paio di circostanze, quando abbassa la testa e non guarda i movimenti dei compagni. Appannato. (dal 13' st Rebic 6,5: punta sempre Skriniar e lo salta. Simone Inzahghi ordina il raddoppio di marcatura sistematico per fermare il croato)

Ibrahimovic 5,5: una collusione a giro di poco a lato, un missile su punizione che impegna severamente Handanovic. Nel mezzo è troppo fermo in mezzo a de Vrij e Skriniar.

Pioli 6,5: indovina la mossa Krunic e i cambi sugli esterni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli