Milan, non solo acquisti: con RedBird si sblocca anche il mercato in uscita. Da Castillejo a Colombo, la situazione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

In casa rossonera l'entusiasmo è alle stelle. Il passaggio di proprietà, con l'arrivo di RedBird al timone del club campione d'Italia, ha acceso gli animi dei tifosi, che sognano rinforzi in vista del mercato estivo. Acquisti a parte, nel Milan scudettato di Stefano Pioli la parola d'ordine resta 'programmazione' e Maldini e Massara pensano a sistemare la rosa anche con le uscite.

I NODI - Al momento, tre rossoneri più di altri hanno la valigia in mano, pronti ad accasarsi altrove in vista della prossima stagione. Di questi, soltanto uno ha vissuto con il resto della squadra la stagione del diciannovesimo scudetto: Samu Castillejo. L'esterno di Malaga ha in testa la Liga: negli scorsi mesi ci sono stati contatti tra il suo entourage e il Valencia (vicino a Gattuso per la panchina), dopo la trattativa saltata negli ultimi giorni della sessione invernale di mercato.

C & C - Pronti al rientro e alla successiva partenza, Lorenzo Colombo e Mattia Caldara. L’attaccante classe 2002 si è messo in evidenza con la maglia della Spal nel corso dell'ultima stagione in Serie B, attirando l'interesse del Cagliari, che affronterà il campionato cadetto con l'idea di risalire nella massima serie. Pronto a salutare di nuovo Milano anche il difensore, dopo l'ultima stagione passata in prestito al Venezia e chiusa con la retrocessione. Sul classe '96 di Bergamo c'è il Monza della coppia Galliani-Berlusconi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli