Milan, non solo Inter: c'è un altro motivo dietro al mancato arrivo di Luciano Spalletti

Francesco Manno

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport fa un focus sul ​Milan . La compagine rossonera, nonostante la sofferta vittoria in campionato contro il Genoa, a breve avrà una nuova guida tecnica. Marco Giampaolo sarà infatti esonerato. Il nuovo allenatore, tuttavia, non sarà Luciano Spalletti così come sembrava certo almeno fino a qualche giorno fa.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Secondo quanto riporta il quotidiano milanese, Luciano Spalletti, ex coach tra gli altri anche di Zenit e Roma, avrebbe scelto di non rescindere il contratto con l’Inter a causa del mancato accordo sulla buonuscita. Questo, tuttavia, non è l'unico motivo che ha fatto saltare l'affare.


Il Milan avrebbe deciso di non accontentare le richieste economiche di Spalletti. Il mister avrebbe accettato solo un contratto fino al 2022 da 4,5 milioni netti a stagione. Il tecnico avrebbe chiesto un anno in più rispetto al rapporto contrattuale che ancora lo lega all'Inter. Tale richiesta non è stata soddisfatta dal Milan. Il club rossonero ha bisogno di tenere i conti in ordine e, di conseguenza, non può permettersi di investire cifre così alte per un allenatore. Ecco perchéSpalletti, a meno di clamorosi colpi di scena, non andrà al Milan.

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.

Potrebbe interessarti anche...