Milan, obiettivo Okafor: tra prezzo, Liverpool e l’intreccio con Leao

Il Milan è una di quelle squadre che potrà trarre giovamento dalla lunga sosta per il Mondiale il Qatar. Da un lato Pioli avrà l’occasione di registrare alcune situazioni tattiche e migliorare la condizioni fisiche dei propri giocatori, dall’altro Maldini e Massara avranno il tempo necessario per delineare quelle che saranno le strategie da attuare sul mercato. Le priorità sono rappresentate dai due dossier su Leão e Bennacer: il club rossonero proverà a intensificare i contatti con i rispettivi rappresentanti con il chiaro obiettivo di rinnovare i contratti in scadenza nel 2024. Ma per il portoghese l’esito finale è tutto tranne che scontato, le difficoltà sono molteplici e di varia natura ( ingaggio, querelle con lo Sporting e interesse delle big come Real Madrid, Psg, Chelsea). Ecco perché il Diavolo sta considerando anche un piano B che risponde al nome di Okafor, sicuro protagonista al Mondiale con la sua Svizzera. GRANDE SALTO - Okafor ha impressionato il Milan in occasione del doppio confronto di Champions League contro il Salisburgo. Un interesse di cui vi avevamo parlato a ottobre e che ora viene confermato anche dalla redazione tedesca di Sky. Noah ha preso la decisione di lasciare il club austriaco al termine della stagione perché si sente pronto al grande salto. Sul classe 2000 si stanno muovendo anche il Liverpool e il Manchester City e la valutazione si aggira sui 35/40 milioni di euro. Maldini e Massara studiano Okafor per un eventuale post Leão ma non è detto che l’eventuale permanenza di Rafa escluda a priori l’arrivo dello svizzero. Che per caratteristiche tecniche e atletiche viene ritenuto perfetto per il calcio di Pioli. Al momento non è stata avviata una trattativa con il Salisburgo ma nei prossimi giorni è previsto un primo contatto tra gli agenti di Okafor e gli uomini mercato del Milan.