Milan, offerto Isco: la prima richiesta per l’ingaggio è fuori mercato

·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Nell’idea di calcio di Stefano Pioli, il trequartista è il vero ago della bilancia. Deve fungere da elemento di raccordo tra centrocampo e attacco, garantire qualità ed equilibrio in fase di non possesso. Ecco perché il Milan non vuole sbagliare la scelta su chi raccoglierà il testimone di Hakan Calhanoglu. In via Aldo Rossi le riflessioni sono attente e continue, si valutano le opportunità che può offrire il mercato senza fretta. Una delle ultime in ordine di tempo è quella che porta a Isco del Real Madrid. Fuori dai programmi dei Blancos, è stato oggetto di discussione tra le società nelle ambito dell’operazione Brahim Diaz.

INGAGGIO FUORI PORTATA - Dal club rossonero arrivano conferme sui contatti e sul gradimento per Isco. Un giocatore che per esperienza internazionale e cifra tecnica può fare al caso del Diavolo. E anche il Real potrebbe agevolare l’addio a cifre contenute e con modalità di pagamento favorevoli. D’altronde i rapporti tra le due dirigenze sono ottimali. Ma, stando a quanto appreso, il giocatore avrebbe fatto una prima richiesta molto alta per l’ingaggio: 9 milioni di euro, ben 2 in più rispetto a quanto percepisce attualmente al Real Madrid. Per far sì che possa iniziare una vera e propria trattativa sarebbe necessario che il giocatore rivedesse al ribasso le proprie pretese economiche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli