Milan, per Origi il problema è più serio: volerà in Belgio per farsi curare al tendine

Il Milan non avrà a disposizione Divock Origi non solo per la gara contro la Dinamo Zagabria, ma anche contro il Napoli e, verosimilmente, durante la sosta per le nazionali, che sarà fondamentale per capire i tempi di recupero. Il problema inizialmente sembrava essere localizzato nei muscoli della coscia, ma la radice di questi affaticamenti è più profonda e va a toccare i tendini. Un problema che è sicuramente più serio del previsto.

VOLERA' IN BELGIO - Nei prossimi giorni, infatti, il centravanti volerà in Belgio per un consulto con i medici della Nazionale belga che lo avevano curato già nel periodo che ha seguito la fine del contratto con il Liverpool e le firme dei contratti con il Milan (non a caso ritardate di qualche settimana rispetto alle idee iniziali).

ELIMINARE IL PROBLEMA AL TENDINE - L'obiettivo è quello di provare a risolvere l'infiammazione di quel tendine (lo stesso per cui Florenzi è stato operato per portare un esempio concreto) che porta poi ai sovraccarichi muscolari che non gli permettono di lavorare con continuità. Di fatto, ogni due o tre allenamenti, Origi è oggi costretto a fermarsi e la terapia a cui si sottoporrà, sarà mirata ad eliminare questo problema.