Milan, Pioli avvisa la squadra

Nessun gol subito contro la Sampdoria, dopo il crollo di Bergamo, ma anche nessuno realizzato.

Stefano Pioli sa che il Milan è malato e non lo nasconde commentando la prova contro i blucerchiati: “Oggi ci è mancata qualità e precisione tecnica e così non si vince. La volontà c’è stata, nel primo tempo siamo stati ordinati, ma ci è mancato lo spunto. Ci sarebbe bastato poco per vincere: ci tenevamo, è un vero peccato. Purtroppo la disastrosa sconfitta di Bergamo è rimasta dentro ai ragazzi e ci ha condizionato in questa partita. Siamo sempre stati bravi nel palleggiare e l’abbiamo fatto anche oggi, ma adesso abbiamo altre soluzioni”.

Il debutto-bis di Ibra ha catalizzato le attenzioni. Pioli affrontra la questione senza giri di parole spronando la squadra: “Ibra ha avuto un impatto positivo, purtroppo la squadra non è ancora abituato alla sua presenza e i ragazzi non lo conoscono ancora abbastanza. Questo mi dà speranza per il futuro. Due punte? Vedremo se Ibra giocherà con un altro attaccante, sarà possibile a patto di mantenere gli equilibri di squadra”.

L'allenatore dribbla poi il tema mercato: “I nostri centrocampisti hanno qualità importanti, purtroppo viviamo un momento particolare”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...