Milan, Pioli cerca chi salta l'uomo: da Brahim Diaz a De Paul, priorità e obiettivi

·2 minuto per la lettura

"​Non siamo stati una squadra che ha fatto tanti 1 contro 1 nell'ultimo quarto di campo, ci manca la giocata individuale quando le squadre si chiudono e in questo dato siamo sotto la media". Parola di Stefano Pioli in quel di Bergamo, subito dopo aver ottenuto la qualificazione in Champions League col suo Milan, centrando la sedicesima vittoria in trasferta della stagione. Da record, ovviamente. In casa, però, qualcosa è mancato, e l'ambiente questa volta non c'entra: in un San Siro vuoto, i rossoneri hanno raccolto 30 punti in 19 partite, settima squadra della Serie A. E il problema, Pioli, lo ha evidenziato.

PRIORITA' - L'aiuto può arrivare, ovviamente, dal mercato, dove il Milan ha le idee chiare, come dimostrato con Gigio Donnarumma e Mike Maignan. E sulla trequarti i rossoneri stanno cercando rinforzi, osservando tra Ligue 1 e Serie A, ma guardando anche in casa, dove c'è quel Brahim Diaz, in prestito secco dal Real Madrid, che rappresenta una priorità per Maldini, Massara e Pioli. In casa Merengue si attende di conoscere il nuovo allenatore, con una panchina che balla tra Antonio Conte, Raul e Pochettino: idee diverse. Ma se dovesse arrivare l'italiano, le possibilità di vedere di nuovo in rossonero il classe '99 aumenterebbero.

DRIBBLOMANI - Dopo Brahim Diaz, ci sono altri due nomi. Uno lo si può leggere sotto la voce 'scoperte', perché il Milan ha messo nel mirino Amine Adli, miglior giocatore della Ligue 2 col Tolosa, esterno o trequartista, rapido, abile nel dribbling. Proprio come Brahim, uno dei pochi in rosa capace di saltare l'uomo a difesa schierata. Valutazione da 10 milioni di euro per il francesino, classe 2000, sul quale il Milan ha messo gli occhi da tempo. Poi c'è lui, Rodrigo De Paul, l'uomo che dribbla di più in Serie A (122 dribbling riusciti), l'uomo che Maldini e Massara seguono da più tempo, pronto a spiccare il volo da Udine per confrontarsi con una nuova realtà, facendo un upgrade nella sua carriera: pista difficile, costosa, non semplice. Ma battuta dal Milan, così come dalla Juventus e da altri top club europei. Il Milan cerca qualità, velocità e spensieratezza sulla trequarti. Come vuole Pioli. Come cerca Maldini. E De Paul, Brahim Diaz e Adli sono i nomi giusti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli