Milan, Pioli: 'Date poco credito ai miei giocatori, sono dei leoni, troppo forti. Lotteremo per lo scudetto fino alla fine'

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato a Dazn: “Siamo soddisfatti, per noi, per i tifosi, anche oggi hanno dimostrato di essere fantastici. Ai miei giocatori viene dato poco credito, sono forti, hanno una grande mentalità. I miei giocatori sono dei leoni, sono troppo forti. Proveremo a vincere le ultime quattro, poi vedremo. Purtroppo abbiamo approcciato male, abbiamo preso un gol brutto, ma poi i miei giocatori hanno dimostrato capacità di stare dentro la partita, si sono ricompattato, la Lazio ci ha messo in difficoltà, ha giocatori forti, con un grande allenatore. Il calendario è lì a metterci in difficoltà, ma noi ci proveremo. Nel secondo tempo ho cambiato qualcosa, ho alzato i terzini, con Tonali più basso. Leao ha fatto una grande partita, nel finale era stanco. Questa sera siamo stati determinanti, feroci. Siamo stati bravi. Alleno un gruppo responsabile, consapevole. Non esisteva in Serie A una squadra con una media età così giovane in lotta per lo scudetto. Siamo già in Champions League, l'anno scorso a questo punto della stagione non lo sapevamo. Ora ci sono i gradini più duri, ma ci proveremo. Noi proveremo a fare 76 punti, vediamo poi. L'Inter giocherà cinque partite, ma in Serie A sono tutte difficili. Lo ha dimostrato oggi il Napoli, con l'Empoli che ha recuperato due gol".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli