Milan, Pioli: 'Derby archiviato, in casa il Salisburgo non ha mai perso. L'anno scorso è servito, Cardinale e le scelte...'

Il tecnico del Milan Stefano Pioli, insieme al capitano Davide Calabria, ha presentato la sfida di Champions League di domani sera contro gli austriaci del Salisburgo. Queste le sue parole:

Il post derby: "Il successo nel derby lo abbiamo archiviato la mattina dopo, questa è un'altra partita e una diversa competizione. Ora c'è un avversario complicato, nella scorsa annata in casa in Champions League non ha mai perso".

Qual è la missione di questa stagione in Europa? "Dimostrare che l'esperienza dell'anno scorso ci è servita e siamo cresciuti. Dobbiamo pensare solo alla partita di domani, iniziare con un risultato positivo sarebbe importante".

Su Cardinale: "L'incontro con Cardinale è stato molto positivo, persona con grande passione e carisma. Il Milan è un club solido".

Che emozione è giocare la Champions da campioni d'Italia? "Dobbiamo giocare con entusiasmo ma rispettando i nostri avversari, con consapevolezza delle nostre qualità e caratteristiche".

Sulla formazione: "Le scelte le farò domani mattina nell'ultima rifinitura. Oggi mi è sembrato che stessero tutti bene, questo è importante. Per le rotazioni le avevo già preparate in precedenza ma le partite mi diranno come interpretarle di volta in volta".

Sulle condizioni di Krunic e il suo inserimento nella lista Champions e su Florenzi: "Su Florenzi aspettiamo il comunicato dello staff sanitario, Krunic è stato inserito perché riteniamo che dalla prossima gara di Champions possa essere disponibile".

Su quali partite del Salisburgo vi siete concentrati per le vostre analisi? "Tutte, le abbiamo viste tutte, anche le amichevoli. Riteniamo di aver preparato bene la partita ma i nostri avversari sanno muoversi molto bene: una squadra completa da affrontare con rispetto ma allo stesso tempo con grande determinazione".

A che punto siete con questa intensità europea? C'è ancora margine? "Domani sarà un buon test, il Salisburgo per qualità e ritmo è di altissimo livello. Ci siamo preparati per mettere in campo le nostre qualità".

Sul Salisburgo: "Hanno tanti giocatori di prospettiva molto forti che probabilmente potranno ripercorrere le orme di Haaland e Mane (entrambi hanno giocato nel Salisburgo, ndr). Sono una squadra molto forte che rispettiamo".