Milan, Pioli riparte da Krunic: chance con l'Udinese

Quattro giorni all'esordio in campionato e inizia a delinearsi la prima formazione con cui il Milan si presenterà a San Siro. Il nodo riguarda soprattutto il centrocampo, perché nonostante gli esami abbiano scongiurato lesioni la presenza di Sandro Tonali dal 1' con l'Udinese è improbabile. In attesa di rinforzi dal mercato, Pioli attinge quindi dalle risorse interne e la scelta è pronta a ricadere sul jolly: Rade Krunic. Più di Pobega, il bosniaco è il favorito per prendere il posto dell'ex Brescia qualora fosse confermata la sua assenza dall'undici titolare: d'altronde, Krunic è stato ampiamente impiegato in quella posizione durante questo pre-campionato, arretrando il raggio d'azione rispetto al ruolo di trequartista occupato per lunghi tratti nella scorsa stagione.

VERSO IL RINNOVO - La Serie A 2022/23 si apre subito con una grande occasione per l'ex Empoli, chiuso sulla trequarti visto l'affollamento del reparto con gli innesti di Adli e De Ketelaere. Una chance per ritagliarsi spazio in stagione, per ripagare la fiducia di Pioli, ma anche per dare forza alle idee del Milan in ottica futuro: il rinnovo è una strada sempre più percorribile per Krunic, un tuttofare silenzioso prezioso per coprire tutti i ruoli del centrocampo. Non c'è urgenza, vista l'attuale scadenza nel 2024, ma una volta chiusa la sessione estiva di mercato il dossier tornerà sulla scrivania di Maldini e Massara per approfondire il discorso: l'ipotesi di lavoro negli scorsi mesi, sospesa poi per concentrarsi sulla lotta scudetto, era di un prolungamento di contratto per altre due stagioni - fino al 2026 - e da lì ripartiranno i discorsi. Krunic è pronto a lottare per tenersi il Milan, a partire dalla sfida con l'Udinese.