Milan: Pioli si gioca le carte Florenzi e Romagnoli con la Lazio

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Domenica alle ore 18 si gioca Milan-Lazio, ma a San Siro si respirerà anche un po' d'aria di derby di Roma. Infatti l'allenatore ex biancoceleste Stefano Pioli schiererà nella formazione titolare due ex calciatori giallorossi: Alessio Romagnoli e Alessandro Florenzi. Quest'ultimo giocherà da esterno destro alto, mentre il primo sarà al centro della difesa al fianco di Fikayo Tomori. Concedendo un turno di riposo ad Alexis Saelemaekers e a Simon Kjaer in vista del battesimo di fuoco in Champions League mercoledì sera ad Anfield contro il Liverpool.

Florenzi, classe 1991 reduce dal prestito al PSG, è arrivato al Milan dalla Roma in prestito oneroso per un milione di euro con diritto di riscatto fissato ad altri 4,5 milioni di euro. Romagnoli è alla sua settima stagione in maglia rossonera. Nell'estate del 2015, una volta terminato il prestito alla Sampdoria, la Roma lo cedette al Milan per 25 milioni di euro. Ora il suo ingaggio si aggira sui 6 milioni di euro netti all'anno: una cifra considerata troppo alta dall'attuale dirigenza, che infatti non sta trattando il rinnovo del suo contratto in scadenza a giugno 2022. Quando il difensore sarà libero di svincolarsi a parametro zero. Nel suo futuro potrebbe esserci proprio la Lazio, squadra per cui fa il tifo sin da bambino, a patto che accetti di abbassarsi lo stipendio. In ogni caso ci sarà tempo e modo per trattare: il presente si chiama Milan-Lazio, con la missione di bloccare Immobile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli