Milan, Pioli: "Siamo delusi, era una partita importante. Ora la corsa Champions si complica"

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Stefano Pioli ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta incassata dal Milan in casa della Lazio. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore rossonero.

PRESTAZIONE - "Come spesso succede, i nostri avversari sono stati più bravi di noi a sfruttare gli episodi. Mi aspettavo di più, perché abbiamo le qualità tecniche e fisiche per pareggiare certe partite. Poi sul 2-0 si è complicato tutto. E non capisco come non sia fallo quello su Calhanoglu. Se ho parlato con l'arbitro? Ma cosa vuoi parlare, cosa mi deve spiegare? È andato a rivederlo al VAR e dalle immagini è evidente che Leiva prenda il giocatore e non il pallone".

PAURA - "Non è questione di paura. Se vai sotto contro squadre forti e le aspetti, facendole giocare... Però nel primo tempo abbiamo avuto occasioni che dovevamo sfruttare meglio. Dobbiamo reagire subito dopo questa sconfitta pesante. Non vogliamo che il nostro campionato finisca con una delusione".

Mario Mandzukic | FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images
Mario Mandzukic | FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images

IBRAHIMOVIC - "Abbiamo bisogno di tutti, Zlatan è stato fuori per molto tempo e non ci voleva. Questo è il nostro momento e Ibra sarà a disposizione per la gara contro il Benevento".

CHAMPIONS LEAGUE - "I ragazzi hanno la faccia della delusione perché non sono stati in grado di portare a casa il risultato in una partita decisiva. La corsa alla Champions League si complica perché le altre vanno forte, ma noi siamo lì e non dobbiamo piangerci addosso. Alleno una squadra intelligente e di carattere, mi aspetto una reazione importante. Sono sicuro che trarremo il massima da questa situazione, mancano poche partite e i punti sono pesanti. Purtroppo veniamo da due sconfitte che hanno interrotto il nostro percorso".

Segui 90min su Instagram.