Milan, riparte il mercato di Maldini e Massara: da Botman a Renato Sanches, colpi e idee in programma

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'era RedBird è iniziata. Gerry Cardinale ha dato via alla prima giornata operativa del suo nuovo Milan con la decisione che tutto il mondo rossonero stava aspettando ovvero la conferma della MMM Maldini, Massara e Moncada al comando dell'area sportiva. Una decisione non scontata alla vigilia, soprattutto dopo le dichiarazioni rilasciati dal direttore tecnico alla Gazzetta dello Sport, che sono risuonate più come un ultimatum che come un benvenuto alla nuova proprietà. Quello di Maldini era più un grido disperato e d'allarme che un vero e proprio attacco perché, con il passare del tempo e l'incertezza generale sul suo futuro e dei suoi collaboratori, iniziavano a bloccarsi anche quelle trattative che il dt aveva portato avanti in questi mesi e che, ora, possono finalmente riprendere quota.

BOTMAN - L'esempio lampante è quello di Sven Botman che Maldini aveva di fatto bloccato sia trovando un accordo con il difensore, sia con il Lille proprietario del cartellino. Due mosse vincenti, che però Maldini non ha potuto concretizzare e che, in questi giorni, ha concesso al Newcatle di tornare alla carica mettendo quasi a rischio l'affare.

RENATO SANCHES - Lo stesso discorso vale anche per Renato Sanches, la cui trattativa si è di fatto fermata agli ultimi contatti con Jorge Mendes e mai portata avanti da Maldini in queste settimane. Il motivo? Il centrocampista portoghese (non il Lille con cui un'intesa già c'è) ha richieste economiche importanti e serviva un confronto diretto con la proprietà per decidere se alzare o meno la proposta per convincerlo a sposare il progetto rossonero.

LE IDEE IN ATTACCO - Infine, e qui entrano in gioco anche Massara e Moncada anche per il fondamentale reparto d'attacco, che inevitabilmente dovrà essere stravolto, i nomi trattati o anche soltanto osservati dal club rossonero erano e sono legati alle relazioni del ds e del capo-scout che, ad esempio stravedono per Charles De Ketelaere del Bruges, vorrebbero l'inserimento di un altro 9 oltre ad Origi in avanti e spingono per blindare Rafael Leao il prima possibile per evitare di trovarsi, fra qualche settimana a dover programmare da zero un altro colpo in fascia. Tutte idee e colpi che, da oggi, potranno finalmente riprendere vigore. Il nuovo Milan di RedBird è ufficialmente ripartito, e con esso anche le strategie di mercato della confermata MMM.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli