Milan sempre più americano. RedBird accoglie nuovi investitori: dal gigante del baseball al fondo di LeBron James

Nuovi investitori in vista per il Milan. Secondo il Financial Times, i New York Yankees, una delle franchigie più iconiche della Mlb, e un fondo di investimenti di Los Angeles sarebbero interessati ad unirsi al gruppo RedBird che sta per chiudere l’acquisizione del club per 1,2 miliardi di euro.

SOCI - I Yankees sono di proprietà della famiglia Steinbrenner dal 1973 e sono valutati da Forbes 6 miliardi di dollari. Sono inoltre coinvolti anche nella galassia City Group, essendo co-proprietari del New York City FC, club della Mls. Il Main Street Advisors invece è un fondo della città californiana che può contare tra i suoi soci anche LeBron James e Drake. Proprio il campione dei Los Angeles Lakers ha un’ottima relazione con Gerry Cardinale, con cui ha concluso vari investimenti, insieme a Maverick Carter, uomo d’affari di fiducia di James. RedBird infatti è già entrata in SpringHill, il media group di proprietà dei due, che sono coinvolti anche nel Fenway Sports Group, che ha azioni di minoranza nel Liverpool e nei Boston Red Sox.

CLOSING - Insieme queste due realtà potrebbero diventare partner del gruppo che dovrebbe completare il closing già nel mese di settembre, rilevando la squadra campione d’Italia in carica dal fondo Elliott. Anzi, secondo la testata americana, il giorno X potrebbe anche essere mercoledì 31 agosto. Non è ancora chiaro quanto investiranno né la percentuale di azioni con cui entreranno nel club. Certo è che dopo il Tolosa e i Rajasthan Royals, importante club di cricket indiano, RedBird si prepara a mettere le mani sul Milan e i rossoneri sono pronti a diventare sempre più americani.