Milan, senti Leao: "Un onore essere qui. Ibrahimovic? Come un fratello maggiore"

Alessio Eremita
90min

Segui 90min su Facebook , Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A !

Il Milan si coccola la stellina Rafael Leao, arrivato in estate dal Lille tra mille aspettative. L'attaccante portoghese classe '99, dopo un avvio di stagione complicato, sembra aver trovato una propria dimensione.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

FB-ITA-SERIEA-AC MILAN-SAMPDORIA
FB-ITA-SERIEA-AC MILAN-SAMPDORIA

Anche grazie al sostegno di Zlatan Ibrahimovic"È come un fratello maggiore per me, ha sempre cercato di aiutarmi per essere un giocatore migliore e con lui si sente la differenza in campo: è un po' duro in campo, ma fuori è sempre molto divertente".


Sugli idoli della storia rossonera e il numero di maglia"I miei preferiti sono Kakà, Maldini, Ronaldinho, ma ci sono tanti altri calciatori importanti. È un grande onore per me essere qui.  Mi piaceva il 7, ma era già occupato. Anche il 17 mi piaceva, l'ho scelto ".

FBL-ITA-SERIEA-AC MILAN-VERONA
FBL-ITA-SERIEA-AC MILAN-VERONA


Sull'esultanza: "È d edicata a mio papà, perché a volte non riusciva a vedere le partite quindi il gesto della cornetta era rivolto a lui. La mia famiglia  mi ha sempre detto di concentrarmi in primis sulla scuola e poi sul calcio, crescendo sono riuscito a conciliare entrambe le cose".


Sulla nazionale: "Il Portogallo è il mio paese, indossare questa maglia per me è un motivo di orgoglio perché ho lavorato molto per arrivarci: è una grande responsabilità.  Il calcio mi è sempre piaciuto, ma quando sono andato allo Sporting ho capito che poteva diventare il mio sogno ".


Sulla vita privata"In campo sono imprevedibile, ma fuori sono un ragazzo timido a cui piace riposare e dormire. Nel tempo libero mi vedo con gli amici, faccio un giro in centro, ma la maggior parte del tempo la passo a casa. Videogames? C i gioco con gli amici, ma anche con i compagni di squadra. Bennacer è il più competitivo!".


Sullo stadio San Siro: "Non mi aspettavo di esordire nel derby, per me è un motivo di orgoglio e un sogno vestire la maglia del Milan. Non mi sarei mai aspettato di arrivare in rossonero così presto, sono felicissimo", ha concluso Leao ai microfoni di Milan TV.

Potrebbe interessarti anche...