Milan, senti De Ketelaere: 'Ascolto offerte, sono pronto a lasciare il Bruges. Giocato con Messi e De Bruyne, ma voglio di più'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La prima puntata del nuovo format di Eleven Sports, 'No day off' ha come protagonista Charles De Ketelaere, obiettivo di mercato del Milan e del Leeds. Un'intervista rilasciata quando ancora la stagione non si era conclusa, ma in cui è stata forte l'apertura del fantasista belga all'addio.

VOGLIO DI PIU' - "Non mi sento ancora appagato, anche se ho giocato contro Messi e con De Bruyne. Non mi basta ancora".

GLI INIZI - "Quando avevo 5-6 anni mia mamma mi aveva mandato in un campo di calcio e lì è iniziato tutto. Per mia mamma la mia prima parola è stata palla e giocare a calcio è sempre stato il mio sogno".

BRUGES - "Difficile da esprimere l'amore che ho per il Club Brugge, sono qui da quando ero ragazzino e amo questo posto. E' un club che tiferò per tutta la mia vita, però da quando ho cominciato a giocare per la prima squadra ho superato la mentalità da tifoso".

PRESSIONE - "Non presto molta attenzione al futuro, do il meglio di me ogni giorno e voglio solo diventare un giocatore migliore. Ai miei compagni di squadra piace il soprannome 'ragazzo d'oro', ma io non voglio montarmi la testa. Sento che la pressione che ho messo su me stesso è sempre stata più grande di quella delle altre persone".

ASCOLTO ALTRI CLUB - "Sono curioso di sapere cosa mi porterà il futuro, se altri club mostreranno interesse io li ascolterò. In passato dicevo: 'Se mai dovessi lasciare il Club Brugge, avrei tanta paura'. Ma ora è diverso: se arriva un'offerta solida sono pronto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli