Milan-Sparta Praga, le pagelle di CM: Bennacer giganteggia, Diaz è super

Daniele Longo
·3 minuto per la lettura

Milan

Tatarusanu 6: passa una serata da autentico spettatore non pagante, lo Sparta Praga non ha mai tirato in porta per tutto l'arco della partita.

Calabria 6,5: motorino inesauribile lungo l'out di destra. Molto bene anche quando va al cross. (dal 23' st Conti 6: torna in campo dopo l'infortunio e questa è già una grande bella notizia. Nel suo esordio stagionale non sfigura)

Kjaer 6,5: molto preciso quando prova a cambiare gioco con il lancio lungo, il solito muro invalicabile in fase difensiva. Altra prestazione da leader, sorprende per una tenuta fisica invidiabile nonostante i tanti impegni ravvicinati.

Romagnoli 6,5: in netta crescita: cerca sempre l'anticipo, esce molto bene palla al piede. Un'iniezione di fiducia importante in vista della difficile trasferta di Udine in campionato. (dal 35' st Duarte s.v)

Dalot 7: schierato a sinistra, si rende protagonista di un primo tempo attento dove prende le misure all'avversario. Nel secondo tempo veste l'abito migliore e sfoggia il meglio del repertorio: un assist d'antologia con l'esterno per il gol di Leao, la prima gioia personale con un sinistro mortifero sul primo palo.

Bennacer 7,5: il migliore in campo per distacco. Straordinario nel pressing e nel recupero palla, sublime anche in versione assist con un lancio con il contagiri che Dalot tramuta in rete. Per l'algerino arrivano conferme su una maturazione tecnica e tattica notevole rispetto alla pur ottima scorsa stagione. (dal 35' st Kessie s.v)

Tonali 6: partenza un po' con il freno a mano tirato, caratterizzata da qualche fallo di troppo. Cresce in ritmo e personalità nella ripresa e va vicino anche al primo gol in maglia rossonera.

Castillejo 5,5: Pioli va su tutte le furie nella prima frazione e lo richiama per alcune letture di gioco errate. Ancora lontano parente dell'ottimo giocatore ammirato nella seconda parte della scorsa stagione.

Krunic 6: sicuramente prezioso nei duelli vinti a centrocampo, meno preciso sotto porta quando fallisce un gol facile tutto solo davanti a Heca. (Dal 43' st Maldini s.v)

Diaz 7: quando ha il pallone tra i piedi è un piacere per gli occhi. Rapido nel dribbling, intelligente anche nelle giocate. Il gol è il giusto premio a una giocata da campioncino: recupera palla a centrocampo, scambio rapido con Ibrahimovic prima di mettere a sedere Dockal e scaricare un diagonale preciso sul quale Heca non può fare nulla. Terzo centro in maglia rossonera, un avvio di campionato decisamente convincente per l'ex Real Madrid.

Ibrahimovic 6: Incide sempre, nel bene e nel male. Dà il via all'azione che porta al gol di Brahim, si procura un calcio di rigore che però sbaglia centrando la traversa. (dal 1' st Leao 6,5: prosegue il momento positivo dell'attaccante portoghese che trova la terza stagionale, la prima in Europa League)

All. Pioli 6,5: molto bravo nella gestione della rosa: fa riposare Theo Hernandez, azzecca la mossa Dalot a sinistra.

SPARTA PRAGA: Heca 6,5, Sacek 5,5, Celustka 5,5, Lischka 5(Dal 35' st Plechaty s.v), Hanousek 6, Pavelka 6, Travnik 5,5(dal 35' st Karabec s.v), Vidheim 5,5, Dockal 5(dal 45'st Patrak s,v), Krejci 5,5(dal 18' st Moberg-Karlsson), Julis 5 (dal 18'st Kozak 5).