Milan-Spezia, le pagelle di CM: Giroud fa il fenomeno, Tonali e Bennacer super. Che gol di Maldini!

Milan-Spezia 2-1

MILAN

Tătăruşanu 6: para tutto il parabile, ma fa paura a San Siro quando esce in ritardo su Nzola lasciando la porta sguarnita. A corrente alternata.

Kalulu 6: un errore non da lui nel primo tempo poteva costare caro. Cresce d’intensità con il passare dei minuti.

Gabbia 5,5: spesso va in difficoltà con la rapidità di Nzola. Prezioso nei minuti, concitati, finali quando le prende tutte di testa.

Tomori 6,5: Si traveste da attaccante nel primo tempo ma Dragowski fa gli straordinari. Attento in difesa.

Hernández 6,5: mezzo voto in meno per un cartellino giallo evitabile che gli costerà la prossima sfida contro la Cremonese. Devastante da mezzala, trova il primo gol su azione del proprio campionato.

Bennacer 7: una delizia tecnica la traiettoria con la quale mette Theo Hernandez di realizzare comodamente il gol del vantaggio. Domina a centrocampo dimostrando una condizione psico-fisica eccezionale. Esce per una staffetta programmata già dalla vigilia. (dal 1’ st Tonali 7: il Var gli annulla un gol da cineteca. Si riprende la scena nel finale con un assist strepitoso per Giroud)

Krunić 6,5: anche da mediano fa una grande figura. Recupera tanti palloni e li gioca spesso in verticale. Sfortunato in occasione della traversa centrata nel primo tempo.

Messias 6: ci prova con insistenza nel primo tempo ma trova un grande Dragowski sulla sua strada. Cala vistosamente nella ripresa. (dal 26’ st Rebic 6: lotta nel finale)

Díaz 5,5: qualche difficoltà di troppo nel trovare la giusta posizione in campo. Combina poco quando avrebbe lo spazio per incidere. (dal 26’ st De Ketelaere 6: entra in campo con il piglio giusto e sfiora anche il bersaglio grosso. Sprazzi di luce )

Leão 6: sufficienza stiracchiata per il portoghese che può e deve fare di più. (dal 41’ st Thiaw sv)

Origi 5,5: tanta volontà e corsa ma scarsa concretezza. Non riesce a sfruttare una ghiotta occasione per mettersi in mostra. (Dal 26’ st Giroud 7: un gol dei suoi in acrobazia. Pesante come un macigno. Mezzo voto in meno per essersi tolto la maglia e aver lasciato la squadra in dieci nei minuti di recupero)

All. Pioli 6,5: contro lo Spezia i suoi fanno sempre fatica. Gestione ottima dei cambi.

Spezia

Drągowski 7: si rende rende protagonista di almeno 5 interventi prodigiosi. Se lo Spezia resta in partita fino alla fine il merito è tutto suo.

Ampadu 6,5: ottima partita del difensore gallese. Un combattente su ogni pallone ed esce spesso vincitore dai tanti duelli.

Caldara 6,5: buona partita la sua in marcatura su Origi.

Kiwior 6: i riflettori sono puntati su di lui visto l’interesse del Milan ma la sua e’ una prestazione senza infamia e senza lode.

Holm 5,5: spesso in affanno, combina poco.

Bourabia 5: contro Bennacer corre tanto ma spesso a vuoto. (dal 24’ st Ellertson 5,5: elettrico, si fa notare solo per il giallo nel finale)

Ekdal 6: tanta quantità e quel colpo di testa che meritava migliore sorte a inizio ripresa.

Agudelo 5.5: si innamora del pallone e ritarda alcune azioni di rimessa. dal 24’ st Hristov 6: vivacità nel finale di gara)

Amian 5: spinge poco e male.( dal 9’ st Reca 6: leggermente meglio rispetto ad Amian)

Maldini 7: ha segnato due gol in A: uno allo Spezia con la maglia del Milan è uno al Milan con la maglia dello Spezia. Scherzi del destino. Nel suo stadio trova una conclusione a giro di rara bellezza. (dal 24’ st Verde 5,5: ancora lontano dai suoi standard)

Nzola 6: una spina nel fianco della difesa del Milan. Mezzo voto in meno per l’enorme palla gol sciupata sul finire della prima frazione.

Gotti 6: e’ vero, torna a casa ancora una volta con zero punti lontano dal Picco. Ma quesra sera il bicchiere è mezzo pieno perché la prestazione c’è stata eccome.