Milan, Suso contro le critiche: "Non devo dimostrare niente, fidatevi di me"

Suso non giocherà dall'inizio la partita contro il Napoli per dei problemi intestinali. Al suo posto Stefano Pioli lancia dal primo minuto Ante Rebic.
Suso non giocherà dall'inizio la partita contro il Napoli per dei problemi intestinali. Al suo posto Stefano Pioli lancia dal primo minuto Ante Rebic.

Il momento è delicato in casa Milan: l'ambiente rossonero cerca una scossa che non sembra essere arrivata neanche con il cambio di allenatore. Sul banco degli imputati è finito più volte Suso, preso di mira di recente dalle critiche dei tifosi.


Intervistato da 'Sportweek', l'esterno spagnolo ha parlato per la prima volta dopo i fischi ricevuti:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"I tifosi hanno il diritto di fischiare, perché né io, né la squadra stiamo facendo bene. Ma non devo dimostrare niente, la gente sa quel che posso fare. Se mi critica, è perché si aspetta che faccia ancora di più e sa che posso farlo. Se un calciatore non viene criticato è perché da lui non si pretende niente".

Nelle passate sessioni di mercato Suso è stato corteggiato più volte, ma ha sempre scelto di restare in maglia rossonera:

"A me piace tanto stare al Milan. Potevo andare via per due anni di fila e non l’ho fatto. Sono rimasto qui perché così volevo. Sono costato zero: considerato questo, credo che il mio rendimento al Milan sia stato molto buono. Ai tifosi dico: fidatevi di me".

Potrebbe interessarti anche...