Milan, tocca ancora a Kalulu: è l'emblema del 'progetto Elliott'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Davide Calabria si è fermato in Nazionale, Alessandro Florenzi è ancora out dopo l'operazione al ginocchio e allora in vista della sfida di sabato alle 20.45 a San Siro contro il Verona e probabilmente anche in ottica andata della sfida contro il Porto di Champions League, Stefano Pioli dovrà rivolgere ancora una volta lo sguardo verso la sua panchina con Pierre Kalulu pronto a rispondere nuovamente presente. Un giocatore che è anche un simbolo di come il fondo Elliott, con l'ad Gazidis e gli uomini mercato Maldini, Massara e Moncada, stia portando avanti il progetto per il suo Milan.

TALENTO PRESO A POCO - Va detto che quando il Milan ha perfezionato il suo acquisto dal Lione Kalulu non rappresentava di certo un valore aggiunto per la rosa che era già allenata da Stefano Pioli. Pagato dal Lione circa 450mila euro, non aveva infatti ancora nessuna presenza in Ligue 1, ma aveva fatto vedere ottime cose in Youth League e con le nazionali giovanili francesi. Era un talento da sgrezzare che presto però, più per emergenza e necessità che non per opportunità, si è ritrovato a dover giocare da titolare in un ruolo non suo complici assenze ed infortuni. Ciò che però ha distinto il terzino classe 2000 fin dal suo primo istante a Milanello è sempre stata la voglia di cresce e migliorarsi, doti che lo hanno portato oggi ad essere un'alternativa credibile ai titolarissimi.

VALORE SICURO - Anzi, di più, perché è stato proprio il suo ingresso in campo contro la Juventus nella gara più delicata della stagione a riequilibrare una partita fino a quel momento sofferta e in cui Pioli aveva scelto il passaggio alla difesa a 3 complice l'assenza di Calabria e un Florenzi non in forma. Kalulu in quella gara ha dimostrato di essere pronto, di poter dire la sua anche contro avversari di livello e che l'investimento fatto per lui non solo è già stato ripagato, ma ha già prodotto un valore sicuro in ottica futura. È questo il progetto a lungo termine di Elliott per il Milan, investire il giusto per ricavarne il più possibile in un eventuale futuro. Kalulu rappresenta l'emblema di questa strategia, che anche in termini sportivi sta dando grandi frutti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli