Milan-Tonali, avanti insieme... grazie al 'gesto' del centrocampista

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dopo il riscatto di Fikayo Tomori e l'arrivo di Mike Maignan (oltre agli addii a parametro zero di Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu), il mercato del Milan avrà bisogno ancora di un paio di settimane per prendere definitivamente il volo. Giusto il tempo di provare a cedere gli esuberi - molto difficili da monetizzare - o accettare la corte dei vari club ad alcuni profili giovani e utili al Milan (ma anche gli unici richiesti).

Rafael Leao e Jens Petter Hauge | Jonathan Moscrop/Getty Images
Rafael Leao e Jens Petter Hauge | Jonathan Moscrop/Getty Images

Nelle ultime ore si sta parlando con forza di tre possibili cessioni. Quella di Jens Petter Hauge, valutato circa 15 milioni di euro, su cui c'è l'interesse di Wolfsburg e Eintracht Francoforte, oltre a Tommaso Pobega - su cui è forte l'Atalanta - e anche di Rafael Leao, che ha visto un sondaggio del Marsiglia (ma per cederlo i rossoneri accetteranno solo offerte dai 25 milioni di euro in su). Tornando sul fronte delle entrate, però, c'è da considerare Sandro Tonali, nonostante sia già milanista. Per il giovane centrocampista, infatti, c'è ancora in ballo il discorso riscatto con il Brescia di Massimo Cellino.

Sandro Tonali | BSR Agency/Getty Images
Sandro Tonali | BSR Agency/Getty Images

Una trattativa che stava andando per le lunghe, ma che è stata sbloccata proprio dallo stesso calciatore: secondo quanto rivelato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, Tonali avrebbe accettato di abbassarsi lo stipendio, per la gioia di Maldini e Massara. Ora mancano solo le ultime formalità, che dovrebbero essere completate a stretto giro di posta.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli