Milan-Toro 4-2, le pagelle dei rossoneri: i cambi sono decisivi, ennesima bocciatura per Piatek

Niccolò Mariotto
90min

​Impegno di Coppa Italia per il Milan che questa sera ha affrontato il Torino nella gara valida per i quarti di finale:  queste le pagelle  dei rossoneri.

DONNARUMMA 6.5

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Incolpevole in occasione dei due gol del Toro, si fa sempre trovare pronto nelle altre occasioni in cui viene chiamata in causa esibendosi in alcune ottime parate.

CONTI 5.5

Uno dei pochi bocciati tra i rossoneri. Il terzino è fin troppo timido in fase offensiva e in quella difensiva soffre tantissimo la rapidità e l'imprevedibilità di Verdi.

KJAER 6

In occasione del secondo gol del Torino può fare di più, per il resto prestazione più che positiva per il danese.

ROMAGNOLI 6.5

Sempre attento e sul pezzo, sufficienza meritatissima.

HERNANDEZ 6.5

Molto meglio rispetto a Conti: il francese corre un matto sulla sua fascia di competenza e cala solamente nel finale quando le gambe non girano più. Incontenibile.


CASTILLEJO 6.5

Sempre nel vivo del gioco, lo spagnolo continua nel suo ottimo momento di forma offrendo una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista.


BENNACER 6

Elegante e cattivo quanto basta, l'algerino dà il suo prezioso contributo sia in fase di costruzione del gioco che in quella difensiva.

KRUNIC 5.5

Parte bene ma con il passare dei minuti cala vistosamente commettendo più di qualche errore (81' CALHANOGLU 7.5: con il suo ingresso il Milan cambia letteralmente faccia. Il turco spacca in due il match trovando due gol pesantissimi che decidono la partita e mettono in ginocchio il Toro).


BONAVENTURA 6.5

Il fantasista è sempre nel posto giusto al momento giusto, prestazione di qualità e quantità. Una garanzia (76' LEAO 6: anche grazie al suo ingresso il Milan riesce nell'impresa di rimontare e di qualificarsi).

REBIC 6.5

Il buon momento del croato continua con un'altra ottima prestazione. Non trova il gol ma dà tutto sé stesso per la causa strappando applausi tra il pubblico (105' KESSIE 6.5: entra subito in gara dando dinamismo alla manovra).

PIATEK 5

L'impegno non gli manca ma il polacco non riesce mai ad incidere (65' IBRAHIMOVIC 6.5: non parte benissimo ma con il passare dei minuti migliora trovando anche il gol del definitivo 4-2 che consente di qualificarsi alle semifinali).

Potrebbe interessarti anche...