Milan, tra corsa scudetto e cambio di proprietà: il primo step è blindare Leao

Il nuovo Leao è racchiuso in un emoji, quella del surfista. Qualche volta sbaglia onda, poi torna sulla tavola ed è di nuovo pronto a divertirsi, come spiegato nell’intervista rilasciata a Dazn a inizio marzo: "Credo sia il modo giusto di pensare. Puoi provare e sbagliare ma devi continuare a imparare, trovare delle soluzioni di fronte agli errori commessi". Questione di testa. Mentalità. Lo ha raccontato anche Stefano Pioli dopo la vittoria di Verona: "Rafa e Tonali? L’ho detto dopo due giorni di preparazione, li ho trovati completamente diversi dopo le vacanze. Sono servite per metabolizzare tutto ciò che avevano assorbito". Nella testa del Milan in lotta per lo scudetto e pronto al cambio di proprietà, il '17' portoghese è l’uomo da blindare e da cui partire.

UNICO IN DOPPIA CIFRA - Nel momento clou della stagione, lo scatto del Milan capolista fa rima con Leao, diventato protagonista a suon di prestazioni convincenti. E, sempre più, anche sotto rete. Quaranta le presenze finora, 13 le reti segnate. Di queste, 10 in campionato, che ne fanno l’unico rossonero in doppia cifra in Serie A. Discorso simile per l’aiuto ai compagni in zona gol: il portoghese ha realizzato fino a oggi 9 assist, 7 in campionato. Numeri che lo inseriscono nella top ten della classifica dei passaggi vincenti in A, a meno 5 dal leader Domenico Berardi. Specchio di una crescita lampante, sotto i consigli del mentore Ibra.

UTILITÀ - Scatti, allunghi, dribbling, progressioni. Dopo aver risolto con un guizzo la partita di San Siro contro la Fiorentina, Rafa ha messo il punto esclamativo nella trasferta di Verona con due assist per la rimonta, regalo di compleanno per Sandro Tonali, autore di una doppietta. Il portoghese è il volto dello sprint Milan, il giocatore che ha rivitalizzato la squadra nel finale di stagione e nel testa a testa con l'Inter per il tricolore. Dopo la partita scudetto, si giocherà il match rinnovo, con il contratto del portoghese al momento in scadenza nel 2024.

LA SITUAZIONE - Come abbiamo anticipato su Calciomercato.com, le parti sono in costante contatto per trovare l'accordo. Nelle ultime settimane le condizioni sono cambiate per volontà dell'agente del giocatore Jorge Mendes, che ha alzato la posta per il suo assistito. La richiesta di risarcimento avanzata dallo Sporting Lisbona nella controversia legale con il Lille preoccupa il portoghese, che tramite il suo entourage ha avanzato una richiesta d’ingaggio superiore rispetto all’ultima offerta rossonera, di circa 4,5 milioni di euro più bonus.

BIVIO - Il Milan non ha intenzione di privarsi del talento di Leao, ma intanto Mendes ha avvisato la dirigenza di un’offerta in arrivo da una squadra inglese. Il club, alle prese con la delicata situazione del passaggio di proprietà (in corso le valutazioni su RedBird Capital e Investcorp), ascolterà eventualmente solo offerte superiori ai 70 milioni. Con l'idea di costruire una squadra vincente a partire dal suo numero 17.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli