Milan travolge la Juve 3-0 e vede la Champions

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il Milan travolge la Juventus 3-0 all'Allianz Stadium, davanti agli occhi di Andrea Agnelli e John Elkann, la scavalca in classifica così come fa con il Napoli che ha già giocato, raggiunge l'Atalanta a 72 punti e già vede la Champions League. I rossoneri, per di più, vincono nettamente anche senza Ibrahimovic, uscito con problemi al ginocchio dopo un atterraggio spericolato e sostituito da Rebic: e la tenuta psicologica dei ragazzi di Pioli è confermata anche da un rigore parato da Szczesny e calciato da Kessié al 58'.  

A sbloccare il risultato, nel primo tempo, è stato Brahim Diaz nel primo minuto di recupero. Qualche momento di suspense per un'occhiata al Var ma la rete viene assegnata ai rossoneri dal direttore di gara, Valeri. Alla ripresa è Rebic a sconfiggere Szczesny al 78' con un gol da antologia, passaggio di Bennacer e gran tiro da lontano: sette di destra centrato in pieno. Solo poco prima lo stesso Rebic si era visto parare un quasi gol. Il tris arriva con Tomori dopo una punizione battuta da Calhanoglu all'82'. Trionfo per il Milan di Pioli, e Pirlo sempre più in bilico sulla panchina bianconera.  

GUARDA ANCHE - I tifosi del Milan caricano la squadra in vista della Juve