Milan, tre possibili addii per finanziare il mercato di gennaio: le strategie della dirigenza rossonera

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Il Milan inizia a studiare le strategie da mettere in piedi tra qualche settimana sul mercato per non farsi trovare impreparato e cercare di puntellare a dovere la rosa a disposizione di Stefano Pioli. La redazione di Calciomercato.com fa il punto sulle possibili mosse rossonere, ricordando che a disposizione della dirigenza c'è ancora un tesoretto di 15 milioni di euro non spesi in estate (quelli offerti per Kabak, Simakan e Fofana) che potrebbero ora essere investiti nel mercato invernale.

Andrea Conti | Jonathan Moscrop/Getty Images
Andrea Conti | Jonathan Moscrop/Getty Images

A questi 15 milioni, però, potrebbero aggiungersi anche altri soldi freschi in arrivo dalle cessioni. Sia Andrea Conti che Leo Duarte faticano a trovare spazio: il primo è stato fermo per un lungo infortunio, così come il secondo che ha rimediato anche il Covid-19. "Con offerte che non porterebbero minusvalenze il loro futuro può cambiare: 7,5 milioni il costo di Conti, 7, all'incirca, quello del brasiliano" scrive il portale. Il primo piace al Parma, il secondo potrebbe tornare in Brasile.

A fare le valige potrebbe essere anche Samu Castillejo, che a gennaio può tornare in Spagna: occhio al Siviglia. Da 15/20 milioni senza cessioni, quindi, si passerebbe ai circa 40 con gli addii dei tre sopracitati. Soldi che possono essere investiti non solo su un difensore nel mirino (piace sempre Kabak) ma anche su altri profili come Szoboszlai, Thauvin e Malen.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.