Milano chiama, Londra risponde. Ziyech, Broja, quante trattative tra Milan e Chelsea. E Leao…

Tempo di Mondiali e di sosta per i club. Un periodo in cui mettere le basi per il futuro, anticipando le mosse per la sessione di gennaio. È quanto sta facendo anche il Milan che osserva quello che offre il mercato europeo, in cerca di occasioni.

COPPIA - Tali sarebbero Hakim Ziyech e Armando Broja, due vecchi pupilli della dirigenza rossonera, non a caso entrambi in forza al Chelsea. Con la squadra londinese, i rapporti sono buoni e i contatti continui. In campo ha avuto la meglio il club di Stamford Bridge, sul mercato invece è il Milan che punta a rivitalizzare due talenti dei Blues in ombra in questa stagione. Sull’ex Ajax, i rossoneri ci sono dall’estate quando, prima di De Ketelaere, sembrava proprio il marocchino il prescelto per innalzare il tasso tecnico della trequarti di Pioli. Poi un nulla di fatto e tanta panchina per lui, troppa. Ora il mancino vuole usare i Mondiali come trampolino per rilanciarsi e strappare un sì al prestito al Milan in una trattativa tutt’altro che facile, complice il suo elevato ingaggio. Anche l’attaccante albanese è da tempo nel taccuino di Maldini e Massara. Un profilo diverso, classe 2001, rappresenta una delle opzioni per l’attacco rossonero del futuro. La prima scelta resta Okafor ma le sue quote restano stabili per raccogliere con il tempo l’eredità di Giroud. In teoria il Chelsea punta sul bomber e ne ha anche prolungato il contratto fino al 2028 ma in pratica gli concede poco spazio, preferendo giocatori più stagionati come Aubameyang, in attesa di un mercato, il prossimo, che si prospetta con i fuochi d’artificio per il reparto offensivo. Anche in questo caso il Milan punta a strappare almeno un prestito, complice una richiesta di 30/35 milioni che spaventa i rossoneri. PEDINA DI SCAMBIO - Al Chelsea entrambi stentano a trovare minutaggio, solo 736’ totali in due (meno anche dell’ex Bruges che pure al Milan non sta brillando). Ecco perché il Milan bussa alla porta del club di Potter che sembra poter fare a meno di loro. E che potrebbe rispondere di par suo alle richieste rossonere. Sì perché i Blues sono tra i più interessati a Rafael Leao. Un intreccio che potrebbe diventare sempre più fitto nelle prossime settimane. Il portoghese è lontano dal rinnovo con il Milan che, per monetizzare le sue grandi prestazioni, potrebbe scegliere di venderlo prima di perderlo a zero. Milano e Londra potrebbero essere molto più vicine di quello che dicono i 1200 km e passa di distanza.