Milenkovic non rinnova, cala il prezzo: Milan e Inter ci pensano, ma c'è un ostacolo

·1 minuto per la lettura

Un futuro ancora tutto da scrivere. Ma con una certezza: sarà addio alla Fiorentina. Nikola Milenkovic ha deciso di non rinnovare il contratto con la viola, in scadenza nel 2022, e la prossima sarà l'estate della partenza. Così da provare una nuova esperienza, in un club possibilmente più ambizioso, e così da garantire alla società toscana un ingresso economico. Le condizioni, rispetto all'anno scorso, sono cambiate: la richiesta di Rocco Commisso, inizialmente di 40 milioni, è ora scesa. Lo riporta La Gazzetta dello Sport, che spiega come - a un anno dalla naturale scadenza del contratto - il prezzo è ora di 25 milioni.

ALLA FINESTRA - Notizie positive per Milan e Inter, entrambe alla ricerca di un difensore. I rossoneri, oltre al riscatto di Tomori, potrebbero dover inserire un secondo centrale, complice l'incognita Caldara e il possibile addio di capitan Romagnoli. Lo stesso vale in casa Inter, dove Conte è alla ricerca di un difensore: l'idea è Nikola Maksimovic a zero, ma i radar sul serbo non si sono mai spenti. L'ostacolo, tuttavia, arriva dalla Premier: in pole, infatti, resta il Manchester United.