Milik e l'ombra della Juventus: la verità sulla clausola rescissoria

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Arkadiusz Milik potrebbe salutare il Marsiglia dopo appena un anno. Lo scenario interessa particolarmente alla Juventus, soprattutto dopo la recente ammissione dello stesso attaccante in un'intervista concessa aL'Equipe:"Oggi sono all'OM e penso solo all'OM. Certo, ho dei sogni e voglio giocare nei migliori club del mondo. È il mio obiettivo" ha sottolineato il polacco ex Napoli.

Arkadiusz Milik | Catherine Steenkeste/Getty Images
Arkadiusz Milik | Catherine Steenkeste/Getty Images

L'attaccante si è trasferito nel club francese con la formula del prestito fino al 30 giugno 2022, con annesso obbligo di riscatto fissato a 12 milioni di euro. Dopo che verrà definito l'acquisto a titolo definitivo (che può essere ovviamente anticipato anche prima del termine del prestito biennale), spiega e precisa Calciomercato.com, "saranno i francesi a scegliere il prezzo a cui, eventualmente, cedere Arek: in Francia, infatti, sono vietate le clausole rescissorie".

In poche parole chi vorrà Milik dovrà trattare direttamente con la dirigenza del club transalpino. I rapporti con la Juventus sono rimasti ottimi, ma in queste settimane Fabio Paratici non è tornato a informarsi sul polacco, corteggiato anche da altri top club come l'Atletico Madrid.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.