Milik salva il Napoli: polacco in goal dopo sette mesi

La sua assenza non è pesata, escludendo qualche circostanza, ma il ritorno di Arke Milik risulta essere comunque una grande aggiunta per il finale di stagione del Napoli . Primo goal per il polacco dopo l'infortunio al legamento crociato che lo aveva messo ko a inizio autunno: è lui a firmare il 2-2 finale a casa Sassuolo.

Una gara particolare per tanti punti di vista quella di Sassuolo. Pali colpiti dal Napoli, rigori chiesti in maniera disperata dagli azzurri e un altro ritorno al goal, leggasi Domenico Berardi : a differenza di Milik, però, l'attaccante neroverde aveva già trovato la via del goal, ma su calcio di rigore. Quello del polacco è invece il primo centro generale dopo tanti mesi, sette per l'esattezza.

Prima della gara contro il Sassuolo, di fatto Milik era tornato in campo brevemente, con 77 minuti giocati in campionato dopo il rientro dal grave infortunio, più due partite da titolare in Coppa Italia contro la Juventus: ancora non al 100%, l'ex Ajax aveva mostrato di non essere, come ovvio, quello di inizio anno.

Milik Sassuolo Napoli Serie A

La zampata su calcio d'angolo di Callejon che ha permesso al Napoli di non uscire clamorosamente da Sassuolo senza punti può essere una grande iniezione di fiducia per Milik e una potente arma  in più per gli azurri nella lotta al secondo posto, comunque più dura dopo i mancati tre punti in trasferta.

Milik non segnava di fatto dal 28 settembre, quando segnò un goal al Benfica in Champions League, fornendo tra l'altro anche un assist. Il goal al Sassuolo è l'ottavo stagionale, giocato in venti partite (molte delle quali da subentrato in questo 2017): 840 minuti in totale giocati, veramente pochi causa infortunio.

Da Sassuolo il Napoli esce a dir poco deluso, ma può per lo meno riabbracciare Milik: difficilmente il polacco però giocherà titolare nella sfida del prossimo turno, ovvero quella contro l'Inter al San Paolo. Sarri si affiderà acora una volta al falso nove Mertens, tramutato oramai in prima punta: nella prossima stagione, a meno di novità di calciomercato, il polacco e il belga si giocheranno una maglia da titolare al centro dell'attacco. Melius est abundare quam deficere.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità