Minacce social a Masiello: 'Non tornare a Bari'. Il Sudtirol non lo convoca per motivi di ordine pubblico

Nessun ritorno, per evitare spiacevoli episodi e per non rievocare un passato scomodo. Andrea Masiello non prenderà parte alla trasferta di campionato, in Serie B, in casa del Bari. Il Sudtirol ha infatti deciso di non convocare il difensore dopo diversi giorni in cui i tifosi pugliesi lo hanno ricoperto di insulti e minacce sui social network.

L'EPISODIO . Il 15 maggio del 2011 Masiello fu protagonista di un clamoroso autogol durante il derby contro il Lecce, episodio che divenne poi centrale nel successivo scandalo legato al calcioscommesse. Anche le autorità hanno manifestato preoccupazione per motivi di ordine pubblico. Nella giornata di venerdì la decisione sarà ufficializzata e spiegata in conferenza stampa dal direttore sportivo Paolo Bravo, che affiancherà l'allenatore Pierpaolo Bisoli.