Mistero Smalling in casa Roma: come sta il difensore giallorosso

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

L'assenza di Chris Smalling inizia a far rumore in casa Roma. Il difensore inglese non scende in campo dal 7 marzo scorso per un fastidio alla coscia sinistra, che lo ha costretto a saltare il doppio impegno di Europa League con lo Shakhtar Donetsk e le sfide di Serie A contro Parma e Napoli. Alla lista potrebbe aggiungersi anche quella contro il Sassuolo di sabato 3 aprile. Considerando le ultime dichiarazioni del tecnico Paulo Fonseca, Smalling è diventato un oggetto misterioso dalle parti di Trigoria: "Non ha giocato con lo Shakhtar perché ha avuto un fastidio e continua ad averlo, penso che sia meglio non rischiarlo, altrimenti possiamo perderlo per 4-5 partite, la sua situazione va valutata giorno per giorno e poi decidere in funzione delle partite. Brevemente si allenerà con la squadra".

Chris Smalling | Silvia Lore/Getty Images
Chris Smalling | Silvia Lore/Getty Images

Smalling, però, prosegue il proprio lavoro individualmente da settimane. Difficile vederlo almeno in panchina durante la trasferta del Mapei Stadium. Non resta che attendere nuovi aggiornamenti da parte dello staff romanista, che preferisce valutare giorno dopo giorno il recupero del centrale senza forzarne il rientro. Per lui si tratta del terzo infortunio stagionale dopo un problema al ginocchio e la lesione al bicipite femorale. Intanto il tempo passa.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.