Moggi: "Arthur, McKennie e Dybala? Vi dico cosa avrei fatto io. Allegri-bis? Le minestre riscaldate non vanno bene"

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Luciano Moggi ha parlato nel corso della trasmissione Tutti Convocati: L'ex dirigente della Juventus ha detto la sua sul momento dei bianconeri, sul momento e sul futuro di Andrea Pirlo, e anche sulla decisione della Juve di estromettere Arthur, McKennie e Dybala contro il Torino. Ecco le sue parole.

Pirlo?

"Il futuro dell'allenatore non si decide mercoledì contro il Napoli. E sono convinto che la Juve farà una bella partita: il Napoli subisce tanto e i bianconeri possono adattarsi bene e fare risultato".

La Juve?

"Sono finiti gli effetti speciali di Ronaldo e magari manca la fantasia di Dybala. La Juve gioca a sprazzi. Chiesa in questo momento è il migliore di tutti. Attualmente deve lottare per la qualificazione in Champions League".

Paulo Dybala | Quality Sport Images/Getty Images
Paulo Dybala | Quality Sport Images/Getty Images

Arthur, McKennie e Dybala?

"Se voi andate oggi in qualsiasi casa troverete sicuramente più gente di 7-8 persone. E' venuta fuori una cosa eclatante perché erano calciatori della Juventus a cena. Io non li avrei messi fuori rosa. Li avrei multati, ma li avrei messi in campo".

Allegri?

"Le minestre riscaldate non vanno bene, ma Max potrebbe tornare alla Juve come quando io presi Lippi. Certo, ci vuole l'aiuto della società: senza unità d'intenti, c'è confusione".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.