Moglie Conte, "Proiettile una bufala" ma lettera arrivata al club

Adx

Roma, 16 nov. (askanews) - "Per la cronaca: la storia del proiettile è una bufala! E comunque in Italia siamo messi proprio male come comunicazione per la serie: mi alzo, invento e scrivo! Senza pensare mai alle conseguenze". Lo scrive, sul proprio profilo Facebook Elisabetta Muscarello, moglie di Antonio Conte commentando le notizie che riferiscono di una busta con un proiettile recapitata al tecnico dell'Inter Antonio Conte. La Procura di Milano ha intanto aperto un'inchiesta, al momento a carico di ignoti, per minacce aggravate e detenzione di munizioni. La busta con il proiettile in realtà è arrivata nella sede dell'Inter. "Antonio Conte non ha ricevuto personalmente alcuna lettera minatoria e, di conseguenza, non si è recato in prima persona a sporgere denuncia - ha sottolineato la società nerazzurra - È stato il club a ricevere una lettera e, come da prassi in questo genere di situazioni, ha provveduto a rivolgersi alle autorità competenti".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...