Momento difficile per Vlahovic, Lapo Elkann lo difende dagli insulti razzisti: 'Siamo dalla tua parte'

·1 minuto per la lettura

Dusan Vlahovic al centro di tutto. Della Fiorentina di Italiano, ma non in quella del futuro, visto che ha deciso di non rinnovare il proprio contratto, in scadenza nel 2023, con la Viola. Piombando, di conseguenza, al centro del mercato, dove Atletico Madrid e Juventus sono le squadre maggiormente interessate. E un membro della famiglia Agnelli, Lapo Elkann, che della Juve parla solo da tifoso, come specificato recentemente, si schiera dalla parte del classe 2000 per altre questioni. Sì, perché, dato che è sempre al centro, Vlahovic, purtroppo, nella trasferta di Bergamo contro l'Atalanta era finito al centro dei soliti insulti razzisti.

Prima degli inulti a Koulibaly e ai giocatori del Napoli, Anguissa e Osimhen, il 9 della Viola era stato preso di mira dai cori nerazzurri: "Sei uno zingaro", sfiorando le lacrime. Lapo Elkann oggi ha ripreso il video, twittato sul proprio profilo, commentando: "Un bravo ragazzo, un grande giocatore. Siamo dalla tua parte, Vlahovic".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli