Monaco, Leclerc in pole con la Ferrari

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Charles Leclerc con la Ferrari conquista la pole position nel Gp di Monaco, la sua gara di casa. Sull'asfalto di Montecarlo il pilota monegasco del Cavallino ha fatto segnare il miglior tempo (1'10"346) nella terza manche delle qualifiche prima di urtare le barriere e congelando di fatto la sessione. Secondo posto in griglia per la Red Bull di Max Verstappen (+ 0''230) e terzo per la Mercedes di Valtteri Bottas (+0''255). Quarto posto per l'altra Ferrari di Carlos Sainz, seguito da Lando Norris e Pierre Gasly. Solo settima la Mercedes del campione del mondo Lewis Hamilton, seguita da Sebastian Vettel, Sergio Perez e Antonio Giovinazzi, che chiude la top ten.

La grande prestazione a Montecarlo ha regalato a Leclerc l'ottava pole in carriera. Se però il ferrarista dovesse sostituire il cambio, in caso di danni, rischierebbe una penalità di 5 posizioni in griglia. Per la Ferrari si tratta della 229esima pole, un risultato che mancava da 1 anno e 6 mesi e 28 giorni, in Messico 2019, sempre con il monegasco.

"E' un peccato concludere le qualifiche finendo contro le barriere, non c'è la stessa sensazione di gioia però sono comunque incredibilmente felice per il miglior tempo. E' stato molto difficile gestirmi mentalmente dopo le seconde libere, ero abbastanza emozionato in macchina ma mi sono detto 'devo mettercela tutta'. Sono riuscito a farlo però è domani che si fanno i punti", il commento di Leclerc. "Devo dire però che è una grossa sorpresa per tutti essere in pole per la gara di domani. Vincere? Io sono sempre stato molto sfortunato qui quindi vediamo... Preoccupato per il cambio dopo l'incidente? Sono preoccupato, però vediamo...".

"Dobbiamo essere contenti, sorridere, abbiamo la pole, un bel risultato di squadra". Così Mattia Binotto, Team Principal della scuderia Ferrari, che aggiunge: "Non ho visto il telaio danneggiato ma sono preoccupato per il cambio e il differenziale", in merito all'incidente di Charles Leclerc. Nel finale delle Q3 il pilota monegasco è andato a sbattere contro le barriere, e ha danneggiato la sua Sf21, non compromettendo però l'esito delle qualifiche. "Ci vorrà circa un'ora per vedere le condizioni del cambio - prosegue Binotto - tempo di smontare anteriore, posteriore e semiasse".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli