Monchi alla Roma 'gratis': per la panchina Emery o Sampaoli

Monchi lascia il Siviglia, ma non fornisce certezze sulla Roma: "Ho sentito il loro progetto, ma ci sono anche altri club interessati a me".

L'ufficialità è arrivata nella tarda serata di giovedì ma la notizia era nota ormai da giorni. Monchi, artefice dei successi ottenuti dal Siviglia negli ultimi anni, lascia l'Andalusia per diventare il nuovo direttore sportivo della Roma.

Il dirigente prima di volare nella Capitale saluterà tutti durante una conferenza stampa convocata per le 12:30 di venerdì e lo farà dopo avere evitato la rottura col Siviglia.

E dire che, come riporta 'La Gazzetta dello Sport', i momenti di tensione durante il Cda decisivo non sono mancati con alcuni dei partecipanti che avrebbero voluto il versamento della clausola rescissoria da 5 milioni di euro prevista sul contratto.

Alla fine però le parti hanno raggiunto un accordo e Monchi arriverà alla Roma gratis, proprio come desiderato dallo stesso dirigente e soprattutto da Pallotta fin dall'inizio.

Chiusa l'esperienza al Siviglia, quindi, Monchi sarà libero di concentrarsi solo sulla nuova avventura in giallorosso dove potrebbe portare con sè il tecnico Unai Emery, oggi al PSG, anche se per la successione di Spalletti nelle ultime ore è salito alla ribalta anche il nome di Jorge Sampaoli, attuale tecnico degli andalusi.

L'obiettivo di Monchi in ogni caso sarà quello di ripetere a Roma quanto riuscito a Siviglia dove il direttore sportivo ha scovato giovani talenti a prezzo di saldo, ottenuto importanti plusvalenze e perfino vinto. Il massimo per qualunque società di calcio.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità