Monchi pronto a ripartire dalla Roma: "Siamo vicini ma mancano ancora le firme"

Monchi sempre più vicino a diventare il direttore sportivo della Roma: "Se tutto va come deve andare ripartirò da lì, aspetto però le firme".

E’ considerato uno dei migliori dirigenti in assoluto, un autentico fenomeno che con il suo lavoro ha spinto, negli ultimi anni, il Siviglia alla conquista di straordinari trionfi in campo nazionale e soprattutto internazionale.

Quello di Monchi è un nome che gli appassionati italiani hanno imparato a conoscere bene negli ultimi tempi visto che da mesi è accostato con sempre maggiore insistenza alla Roma.

Sembrano infatti esserci pochi dubbi sul fatto che sarà lui il prossimo direttore sportivo del club giallorosso e, lo stesso diretto interessato, parlando ad AS ha svelato: “La trattativa non è ancora chiusa ma siamo molto vicini. Se tutto va come deve andare e se non ci saranno colpi di scena ripartirò dalla Roma, ma non c’è mai nulla di definitivo finché non ci sono le firme. Non dimentichiamoci che Marcelo era già su un aereo diretto per Siviglia per venire a firmare da noi e poi andò al Real Madrid. Per questo motivo non mi sbilancio finché non è tutto fatto”.

Monchi ha parlato anche dell’eventuale interesse di club iberici: “Direttamente non sono stato chiamato da nessuno, alcuni intermediari hanno manifestato interesse ma credo sia stato solo opportunismo. Sono stato chiamato da grandi club esteri, comunque in Spagna non lavorerò per altri club dopo il Siviglia”.

Nelle ultime ore si è parlato con insistenza di un accordo già trovato tra la Roma ed Unai Emery, una trattativa portata avanti dallo stesso Monchi: “Ho parlato ultimamente con lui ma non c’è nulla riguardo un futuro insieme nel medio periodo. Io spero che lui continui per molti anni ancora al PSG, per tre stagioni è stato l’ideale per il Siviglia”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità