Mondiali 2018, l’eroe dimenticato del 2014. Löw non convoca Gotze

Yahoo Sports IT
(Getty)
(Getty)

Quanto tempo ci vuole per dimenticare un eroe? Nel calcio solo quattro anni. Mario Gotze non è nella lista dei preconvocati per Russia 2018. Nella finalissima contro l’Argentina, nel 2018, fu l’uomo decisivo. Dopo il suo ritorno a Dortmund è sparito dai radar della Nazionale tedesca.

La finale in Brasile

Era il 13 luglio 2014, al minuto 113 arrivò la sua zampata che valse il Mondiale per la Nazionale tedesca. Dopo anni di finali perse, finalmente la Germania torna sul tetto del mondo, battendo l’Argentina di Messi e compagni.

Il calo al Bayern

Poi il calo al Bayern, il ritorno a Dortmund, il disturbo del metabolismo energetico e l’addio alla Nazionale. Nelle ultime 17 uscite della Germania, Gotze è stato convocato solo due volte, ha giocato una partita e solo per 25 minuti.

Il gol di Gotze in finale, ai Mondiali 2014, contro l’Argentina (Getty)
Il gol di Gotze in finale, ai Mondiali 2014, contro l’Argentina (Getty)

L’esordio

Gotze esordisce nel 2009 a Dortmund e diventa subito grande. L’anno dopo il Dortmund vince due campionati di fila con Klopp in panchina. Dopo si apre l’era del Bayern, con sei titoli consecutivi vinti. Nel 2013 Mario si trasferisce proprio in Baviera, in panchina c’è Pep Guardiola.

Il disturbo del metabolismo

Il primo anno al Bayern Gotze gioca 45 gare, segna 15 gol e mette a segno 13 assist. Due anni dopo comincia il declino, torna al Dortmund ma vede sempre meno il campo. Si scopre che soffre di un disturbo del metabolismo energetico. Una malattia che colpisce gli arti inferiori e che coinvolge la creatin-chinasi, un enzima il cui scopo è quello di liberare nel corpo energia chimica. Ne soffre meno del 2 per cento della popolazione europea.

La difficoltà a bruciare i grassi

Mario non riesce a bruciare i grassi, per questo non è in grado di raggiungere il peso forma, i suoi muscoli non ricevono stimoli, affaticamento e dolori muscolari sono sempre più frequenti. Da quanto è stato chiarito il suo disturbo, non è più tornato al top della forma.

Addio Nazionale

In giallonero Gotze ha giocato, nell’ultima stagione, 32 volte, mai davvero in forma. La Germania partirà per la Russia senza di lui. A difendere il titolo non ci sarà il giocatore che ha contribuito a riportarlo in Germania.

Potrebbe interessarti anche...