Mondiali 2022: al Qatar sono costati 220 miliardi. E la Fifa prevede un incasso di 4,6 miliardi

Una fiume di soldi. Il Qatar non ha badato a spese per ospitare i Mondiali 2022, che sulla carta sono costati molto di più di quelli del 2014 e del 2018. Il Brasile otto anni fa investì 15 miliardi di euro in infrastrutture (l’89 percento della popolazione ritenne fosse troppo), la Russia quatto anni fa 'si fermò' a 11,6, mentre l'emirato sul Golfo Persico ha fatto uscire dalle casse 220 miliardi di euro. Una cifra monstre, per dare la migliore immagine di sé al mondo. Di questi 220, secondo Repubblica 103 sono stati stanziati dal Governo per progetti straordinari, 6,5 per gli stadi (di cui 778 milioni per l'impianto di Lusail e 859 per quello di Al Bayt). Ci sono però anche delle buone notizie: il ricavo aggregato a breve termine atteso dall'economia qatarina per l'evento è di 20 miliardi di euro (pari al 10,7% del Pil atteso nel 2022). Il valore atteso dal mercato delle costruzioni in Qatar nel 2026 è di 76,98 miliardi, con una crescita media annuale attesa in termini di fatturato nel settore costruzioni nel periodo 2017/2026 di 10,54%,

I CONTI DELLA FIFA - La FIFA si attende di chiudere il quadriennio 2019-2022 con ricavi per complessivi 6,4 miliardi di dollari. Di questi, 4,6 miliardi arriveranno solo nell’anno in corso, spinti ovviamente dalla Coppa del mondo. In particolare, i diritti tv valgono 2,6 miliardi di dollari (circa il 56%), mentre da sponsor e marketing arriveranno 1,3 miliardi (29%) e da biglietti e hospitality ulteriori 500 milioni di dollari. Al contrario, i costi saranno “ridotti”: la FIFA infatti prevede investimenti per soli 1,7 miliardi di dollari, di cui tra gli altri 440 milioni come premi per le nazionali e 209 milioni che saranno versati ai club che hanno dato giocatori alle squadre protagoniste in Qatar. Per quanto riguarda i premi, ogni federazione riceverà 10,5 milioni di dollari anche venendo eliminati ai gironi, poi in base ai risultati la cifrà potrà salire: uscendo agli ottavi si incasserà 14,5 milioni, ai quarti 18,5 milioni fino ai 43,5 milioni che riceverà chi alzerà il trofeo.