Mondiali 2030: l'Arabia Saudita studia la proposta

·2 minuto per la lettura

L’Arabia Saudita (come riporta il Times e Calcio e Finanza) sembra essere al lavoro per presentare alla FIFA la richiesta per ospitare i Mondiali del 2030. Sarebbe un temibile avversario per tutte quelle Nazioni che hanno già inviato la loro candidatura ufficiale o che hanno mostrato più di un semplice interesse. Pare che il facoltoso Stato arabo si sia rivolto a una società di consulenza americana al fine di elaborare la miglior proposta possibile per la manifestazione. È possibile, inoltre, che stia pensando di presentare l’offerta insieme a un altro Paese, forse persino di un’altra confederazione, come la UEFA.

Ma non solo. L'Arabia sta portando avanti uno studio di fattibilità (approvato dalla FIFA) su ciò che comporterebbe disputare il torneo ogni due anni. Cercando così di realizzare il suo progetto di introdursi nel calcio che conta, con investimenti interni ed esterni, grazie a un piano funzionale a tale disegno.

FIFA World Cup 2022 Qatar Qualifier | Jonathan Moscrop/Getty Images
FIFA World Cup 2022 Qatar Qualifier | Jonathan Moscrop/Getty Images

L’offerta ha grandi probabilità di essere effettivamente presentata. C’è, infatti, da considerare la rivalità che lega Arabia Saudita e Qatar, che ospiterà la prima edizione araba del torneo nel 2022. La proposta saudita potrebbe scatenare lo stesso effetto in Marocco, che avrebbe voluto succedere al Qatar già nel 2026. Sappiamo che quel Mondiale è stato assegnato a Stati Uniti, Canada e Messico. Il Marocco si presenterebbe insieme ad Algeria e Tunisia, avanzando la proposta di un Mondiale Nordafricano. Sono arrivate alla FIFA proposte simili dalla CONMEBOL e dalla UEFA: per la prima si sono fatti avanti Uruguay, Argentina, Cile e Paraguay; per la seconda l’offerta iberica di Spagna e Portogallo e quella balcanica di Romania, Grecia, Bulgaria e Serbia. A queste vanno aggiunte le proposte potenziali. Si parla di quella del Regno Unito e Irlanda oppure del trio Colombia, Ecuador e Perù. Ancora per la federazione africana c’è l’interesse di Camerun ed Egitto.

Quella però che spicca maggiormente è la proposta della federazione asiatica: un mondiale ospitato da Corea del Sud e una Nazione tra Cina, Giappone (come nel 2002) o Corea del Nord. Tutti progetti con cui l’Arabia Saudita dovrà confrontarsi prima dell’assegnazione finale.