Mondiali Qatar 2022, Gassmann: ''Cerimonia pacchiana per Paese che viola i diritti umani''

(Adnkronos) - ''Credo che le 6.500 persone, lavorator i immigrati, morte per costruire gli stadi in quel paese dove i diritti umani non vengono rispettati, rendano questi mondiali l’opposto di quello che la pacchiana cerimonia di apertura ha voluto raccontarci: 'uguaglianza'?''. Alessandro Gassmann contattato dall'Adnkronos, critica aspramente la scelta di tenere i mondiali di calcio 2022 in Qatar, viste le migliaia di morti sul lavoro e alla luce dell’assenza della condizione femminile del paese ospite. ''Non può esserci giustizia - conclude l'attore - fino a quando esisteranno ancora paesi dove le donne non hanno gli stessi diritti degli uomini''.

(di Alisa Toaff)