Montella individua il punto debole della Fiorentina

E' un Vincenzo Montella sconsolato quello che ha parlato ai microfoni di Sky Sport pochi minuti dopo la dura sconfitta casalinga contro la Roma: "Il risultato, dal punto di vista dei numeri, non ci sta - ha detto -: la Roma ha meritato di vincere, ma noi ci abbiamo provato fino alla fine, fino al 3-1 eravamo aggrappati alla partita".

Anticipando la domanda sui possibili provvedimenti della dirigenza viola nei suoi confronti, Montella ha parlato, in modo lapidario, del punto debole della squadra: "Prima che me lo chiediate, se ci sarò ancora io dopo la sosta mi impegnerò sempre al massimo per vedere il trend. Il mercato? La società sa cosa mi serve, l'avevo detto già prima della fine del mercato estivo. Il nostro punto debole è la mancanza di gol, ma l'impegno è sempre massimo".

"Dopo il 3-1 abbiamo perso le speranze - ha proseguito il tecnico della squadra viola, tornando a parlare della partita -, ma posso solo ringraziare i miei giocatori per l'impegno, c'è poco altro da dire. I due gol in pochi minuti nel primo tempo hanno indirizzato la partita, ma eravamo stati bravi a restare in gara".

Sull'attuale posizione in classifica dei gigliati, Montella ha dichiarato: "Ricordiamo che giochiamo senza i nostri due migliori giocatori in avanti, altri calciatori hanno subito un calo fisiologico, ma è evidente che ce la mettano tutta. Per fortuna c'è la sosta, in queste settimane è successo un po' di tutto. Il calcio alla fine è fatto di episodi".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...