Montella recupera Suso: "In campo contro il Palermo, vorrei restare al Milan"

Dopo il deludente pareggio di Pescara il Milan deve assolutamente ripartire domenica pomeriggio quando a 'San Siro' arriverà il Palermo.

Vincenzo Montella, intervenuto sul canale ufficiale prima della tradizionale conferenza stampa, conferma il recupero di Suso anche se ammette: "Non sarà al 100%. Per noi Suso è stato ed è un giocatore molto importante. Sta bene, si allena da martedì con la squadra. Se non gli viene la febbre giocherà".

Quindi il tecnico torna sulla gara di Pescara: "Sicuramente poteva essere giocata meglio ma se devo scegliere preferisco pareggiare in trasferta anche contro l’ultima della classifica”.

Mentre riguardo alla partita contro il Palermo spiega: "E’ alla nostra portata, ma è una gara in cui ci sarà poco spazio e quindi ci vorrà molta pazienza, un po’ come contro il Genoa"

Montella poi si presenta in conferenza stampa e sottolinea: "Nelle ultime otto partite abbiamo fatto 17 punti, quindi un rendimento da Europa. E se devo scegliere tra una tournée estiva e un preliminare di Europa League preferisco il secondo".

L'allenatore rossonero nega di pensare già al Derby: "Penso esclusivamente al Palermo. Abbiamo l'Inter davanti ma pure l'Atalanta, ci giocheremo tutto negli scontri diretti con queste due squadre.

Il Milan è una squadra che ha la sua fisionomia, abbiamo giocatori che sono cresciuti a livello patrimoniale, non mi danno soddisfazione le disgrazie dei cugini, penso solo alla mia realtà".

Montella - Milan

Non poteva mancare la domanda riguardo al suo futuro, Montella ammette: "So che in questi momenti della stagione ci sono tanti rumors. Essendoci un cambio di proprietà ci dovremo conoscere meglio. Io mi auguro di allenare ancora il Milan, ma dipenderà da molte situazioni.

Al Milan sto benissimo. Se ci saranno le condizioni, sarei felicissimo di proseguire qui. Io non so cosa pensano i nuovi proprietari di me, quindi al momento non posso dire altro".

Infine il tecnico si sofferma su alcuni singoli: "Deulofeu in questo scorcio di stagione ha fatto grandi cose, se segnasse di più potrebbero diventare ancora più grande. Pasalic è molto giovane e ha già giocato in tanti campionati diversi. E' un centrocampista moderno. Paletta? Ha fatto una grande stagione, anche al di là delle aspettative. E' normale che ci siano alti e bassi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità